HERA - E-learning Multiplayer GameLa Città Sostenibile è il progetto di e-Learning game in multiplayer sincrono realizzato da Alittleb.it per il Gruppo Hera, con l’obiettivo di insegnare il bilancio di sostenibilità del Gruppo Hera ai suoi più di 4.000 dipendenti.

Lo scopo primario del gamplay de “La Città Sostenibile” è migliorare la sostenibilità di una città virtuale, ripercorrendo tutte le attività che Hera ha effettivamente compiuto e riportato nel suo bilancio di sostenibilità del 2012. Per saperne di più sul progetto “La Città Sostenibile”, il progetto di gamification del Gruppo Hera e  per i suoi dipendenti leggi tutto l’articolo.

Nome del Progetto: La Città Sostenibile
Categoria: E-Learning Multiplayer Game; Gamification / Serious Game; Comunicazione Interna
Cliente: SCS Azioninnova Consulting per il Gruppo Hera
Technologie: M.E.G.S., LUDUM, HTML, Javascript, Ruby + Rails, Postgresql, Faye, Thin, Redis, Flash, Actionscript 3.0
Target: più di 4.000 Dipendenti del Gruppo Hera

Hera (Holding Energia Risorse Ambiente) è una compagnia a capitale misto situata a Bologna, Italia. Hera si occupa di distribuzione di gas, acqua, energia e gestione rifiuti nelle province di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Ravenna, Rimini, Pesaro e Urbino, e in alcuni comuni in provincia di Firenze e Ancona. Nell’ottobre 2012, Hera ha approvato la fusione con il gruppo AcegasApc, che opera nella città di Padova e Trieste. Nel 2013 Hera è il primo operatore italiano per il trattamento dei rifiuti (più di 5.4 milioni di tonnellate di rifiuti trattati), il secondo per circolo dell’acqua integrato (300 milioni di metri cubi d’acqua), il terzo per la distribuzione del gas (29 miliardi di metri cubi di gas distribuiti) e il quinto operatore sul mercato italiano dell’energia per elettricità venduta (11 TWh di elettricità venduta).

Come visto in precedenza lo scopo primario del gamplay de “La Città Sostenibile” è migliorare la sostenibilità di una città virtuale, ripercorrendo tutte le attività che l’azienda ha effettivamente compiuto e riportato nel suo bilancio di sostenibilità dell’anno. Per attivare in-game un’attività sostenibile, il giocatore/dipendente deve selezionare un quartiere della città dalla sua mappa virtuale e completare correttamente le attività formative proposte. La vera natura del gioco non è pertanto esclusivamente formativa, ma è anche quella di mostrare il reale impatto – e dunque l’importanza – di tutte le “attività sostenibili”, che i dipendenti, durante il lavoro, tendono spesso a percepire come una incombenza inutile, se non addirittura una “perdita di tempo”.

Gameplay in Breve

L’interfaccia principale del gioco è la mappa 3D di una città non meglio identificata. All’inizio del gameplay, la città è molto inquinata, affollata, inospitale (chiaramente “insostenibile”). Scopo dei giocatori è migliorare la sostenibilità della città: così facendo, essa diverrà più pulita, felice, colorata, vivace e vivibile. I dipendenti di Hera sono suddivisi in team di 4 persone; la squadra vincitrice sarà quella che avrà migliorato maggiormente la sostenibilità della città. I 4 giocatori in ogni team giocano simultaneamente: il gioco è infatti un’esperienza a turni multigiocatore in tempo reale.

Alittleb.it ha chiamato questo approccio e la tecnologia ad esso correlata M.E.G.S: Multiplayer E-learning Gamification System (in italiano: Sistema Gamificato di E-learning Multiplayer). E’ un’evoluzione della sua piattaforma LUDUM.

La mappa della città è divisa in blocchi; ogni blocco simboleggia un argomento riguardante la sostenibilità (per esempio, Relazioni con clienti e Fornitori, Ambiente di Lavoro, Riciclo, etc.); ogni argomento è composto da 4 attività formative (una per ogni componente del team), ognuna delle quali offre una diversa ricompensa in punti (espressa in percentuale di miglioramento di sostenibilità). Il giocatore in turno seleziona l’argomento principale, l’attività formativa che vuole eseguire e tenta dunque il suo completamento; se non conosce la risposta, o non ne è sicuro, può richiedere il parere dei suoi compagni di team tramite una “Chat di Aiuto”, rinunciado a qualche punto di sostenibilità. Se la risposta del giocatore risulterà corretta, un’animazione 3D mostrerà l’evoluzione sostenibile della mappa cittadina. Per meglio ottenere gli obiettivi formativi, ogni assessment può essere preceduto o seguito da documentazione di analisi dettagliata, anche multimediale, coerente all’attività: il back-end gestionale di M.E.G.S., infatti, consente una libera impostazione del flusso di ogni singola attività formativa. Infine, durante il gameplay, i giocatori potranno utilizzare emoticon in un apposito spazio, per supportare moralmente il giocatore di turno.

Ecco un video sulle principali funzionalità del serious game:

Approfondimento: M.E.G.S – Multiplayer E-learning Gamification System

Megs è una piattaforma che permette di sviluppare cross-browser game di e-learning in multiplayer sincrono:

  • La tecnologia è stata sviluppata per essere compatibile anche con IE6, senza dover sacrificare le prestazioni per browser più aggiornati: sappiamo che IE6 è sfortunatamente ancora un must se si vuole lavorare con i dipartimenti di HR
  • L’interfaccia gestionale di Megs consente di creare intere esperienze di e-learning con un approccio modulare/a blocchi: l’esperienza è suddivisa in Categorie Principali, ognuna delle quali raggruppa diversi Obiettivi di Apprendimento, composti a loro volta da Attività come ad esempio: contenuti multimediali, attività di valutazione modificabili, attività simultanee in multiplayer
  • Ogni attività è collegata ad Api che consentono di gestire il sistema di Gamification e l’interfaccia grafica (ad esempio, le evoluzione della mappa della città di Hera)
  • Il sistema di Gamification è completamente configurabile in base alle necessità formative richieste
  • Tutte le azioni dei giocatori all’interno del gioco sono monitorate e salvate per essere analizzate in un secondo momento
  • Tutto il sistema multiplayer è gestito sul lato cliente, evitando la necessità di esose richieste sistemistiche